BIBLIOTECA - Il Portale: Le Radici

Il portale: le radici - Iacopo Cavicchini
Editore: Self Publishing
ASIN: B00QCM4Q5K
Formato: eBook MOBI
Pagine: 216
Prezzo: € 3,99

Sinossi

Da semplice ragazzo a guardiano di un portale magico tra due dimensioni: questo sembra essere il destino che attende Cristopher quando viene strappato dal suo mondo e trasportato su Osreath. Il suo percorso sin da subito appare pieno di ostacoli: e forse il più grande sarà proprio lui stesso. Grazie anche all’aiuto di un’improvvisata compagnia, Cristopher si ritroverà a combattere per la sua stessa sopravvivenza, imparando a conoscere il nuovo mondo che lo attende… E chi è veramente.

Trama
Cristopher è il classico adolescente arrabbiato, svogliato a scuola e a cui sembra che tutto il mondo trami contro di lui.
Peccato che, con lo svilupparsi della storia, abbia ragione! Sfuggito per miracolo (o calcolo?) da un rapimento durante il quale ha visto morire i genitori, Cristopher si ritrova catapultato dalla Terra a Osreath un mondo... Completamente diverso. Un mondo fantastico di cui scopre, suo malgrado, di doverne diventare il custode e si chiede se riuscirà a farlo visto che tutto sembra volerlo uccidere, specialmente i suoi compagni di avventura!
Tra fughe rocambolesche, magie scopiettanti e mutamenti di fronte repentini Cristopher dovrà imparare a destreggiarsi in un mondo nuovo, cercando innanzitutto di sopravvivere per poi pensare al suo fortunato (o no?) destino.

Parere
Ho iniziato a leggere questo romanzo con una certa sorta di scetticismo - rivolto agli autori self fantasy con maggior pregiudizio come al mio solito - che si è tinto di colori foschi man mano che sfogliavo le prime pagine, la bocca rivolta sempre più all'ingiù.
Insomma, in quante salse lo abbiamo già visto il Prescelto che ha vissuto in un altro mondo, viene attirato in quello di origine per assurgere al suo Ruolo e svolgere la sua grande avventura di crescita così da compiere il proprio Destino? 
Passi le prime cinque pagine e poi tutto questo lo dimentichi. Perché se anche è vero - riassunto in soldoni - quanto sopra citato, dall'assalto all'appartamento alla fuga in nave è tutto un susseguirsi di avvenimenti avvincenti, azione, avventura, incontri particolari e tutto all'insegna della favola e del divertimento.
Per cui, pur essendo superficialmente una rivisitazione del tema base di prescelto-destino-storia infame-crescita del protagonista, ecco che lo stile fluido e conciso, il ritmo serrato della narrazione e i colpi di scena che sembrano all'ordine del giorno pur dosati con sapienza rendono il tutto di una piacevolezza inaspettata e tutti i pregiudizi e lo scetticismo scivolano via, lasciandoti il solo piacere della lettura.
I personaggi sono calzanti, talvolta da delirio (mi sovviene un certo gufo...), la caratterizzazione spicca anche solo nelle comparse del momento, ognuno ha una personalità marcata o magari più sottile e nascosta, ma si vede e si sente. La loro tridimensionalità emerge dalle pagine con sicurezza e alla fine i comprimari risultano ben più simpatici e credibili del protagonista e nello svolgersi degli avvenimenti, a una revisione logica successiva alla lettura, è una cosa che funziona e funziona bene per dar modo al lettore di cogliere con tutti i sensi il sentimento di straniamento e di confusione che pervade Cristopher per quasi tutto il libro.
La trama è precisa e delineata, salvo nascondere sotto al tappeto sottotrame che sicuramente sono tutte da scoprire nei prossimi volumi, alcune già vengono svelate, molte altre cose rimangono un mistero come tutto quello che riguarda il mondo di Osreath, nel più classico della narrativa di tenere il lettore sullo stesso piano di scoperta del protagonista.
I combattimenti sono fluidi e avvincenti, le azioni si susseguono rapide e non si ha quasi il tempo di ragionare su cosa succederà poi che già avviene; il tutto condito da un ottimo italiano con un vocabolario bello ampio e uno stile mai noioso.
Unica pecca: è l'ennesima n-logia. Sgrunt.

Voto: 4/5



Vuoi acquistarlo?
Puoi farlo da qui!

Nessun commento

Powered by Blogger.