BIBLIOTECA: iL PRINCIPE DEL DRAGO VOLUME SECONDO


Formato: Formato Kindle
Dimensioni file: 1043 KB
Lunghezza stampa: 453
Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
Editore: Chiara Piunno (17 febbraio 2013)
Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
Lingua: Italiano
ASIN: B00BHHXCK0


Sinossi:
“La storia di Mèlas Dracòntos inizia prima della nascita, perché nulla nella sua vita è e sarà mai un caso. Ciò che qui verrà narrato è di come giunse ai venti inverni, e di come visse privo di anima fino ad allora, come un mostro, senza sentimenti; di come la sua vita eletta e destinata alla grandezza fu distrutta e di come poi egli ne pretese lo scotto a chi aveva le mani lorde di sangue innocente… È la storia del principe del Drago, Erede di un regno guerriero, accusato in tenera età di aver sterminato la sua famiglia. Questo libro è di Mèlas e della sua vendetta, e di tutti coloro che – legando la propria vita alla sua – ne furono coinvolti nel bene e nel male.”


Parere:
Se il primo libro era l'inizio dei viaggi di molte persone, era l'introduzione dei personaggi che ho imparato a conoscere in questo libro il viaggio continua a anche la maturazione dei vari personaggi. 
Ritroviamo Saphina e Melas al cartelle del Lepus Niger dove la giovane dovrà affrontare le proprie paure per aiutare la moglie del domine a partorire mentee lui dovrà affrontare una dura prova perché suo figlio possa nascere. Melas invece dovrà resistere all'oppressione di quelle mura e affrontare i ricordi del suo passato. Un passato di cui il Lepus Niger ha fatto parte. Il passato di Melas Dracontos ultimo di una stirpe di re e assassino della sua famiglia avrà uno spazio notevole in questo libro. Il passato del giovane giocherà una parte importante nel suo viaggio con Saphina. La prossima tappa sarà Castro Domina, la capitale del regno con i suoi intrighi e i suoi pericoli.
Perché Males voleva evitare Castra Domina? Cosa lo lega al Figlio del lupo e alla sua sposa?

Ma in questo libro abbiamo anche la giovane Luscinia che vive nel palazzo imperiale. Divisa tra la protezione e la sicurezza di Èlberis, il protettore del Palazzo imperiale durante l'assenza dell' imperatrice, e le attenzioni di Alexandra Madrigala Eliotropos l'erede dell'imperatrice nonché figlia dei due tiranni che furono sconfitti proprio grazie a Luscinia.

Nelle pagine di questa seconda parte i personaggi si ritrovano tutti invischiati in giochi di potere più grandi di loro. La contrapposizione di due donne forti che cercano di circuire e piegare due donne più deboli di loro è sicuramente voluta dall'autrice che riesce nell'intento di coinvolgere il lettore nello sviluppo intricato delle trame oscure che avvolgono Saphina e Luscinia aprendo squarci sul passato di Melas che ci aiuteranno a comprendere anche il passato di quelle terre e dei personaggi che si affacciano in questo libro.
Anche in questo libro l'autrice ha tratteggiato molto bene i suoi personaggi, tralasciando quelli che già abbiamo conosciuto nel primo libro, in particolare le personalità delle due "regine cattive" che risultano essere molto complesse e mai discordanti. Gli ambienti sono stati descritti molto bene tanto che nel leggere la descrizione della capitale ero convinto che mi ricordasse una città esistente ma in realtà ha molti punti in comune con alcune città antiche unite dalla fantasia della scrittrice. 
Non ne ho parlato nel commento al primo libro ma è ovvio che la Piunno risente dell'influenza latina in quanto la struttura dell'impero, alcuni vocaboli e usanze ricordano il periodo imperiale. Con l'occasione approfitto per segnalare una mancanza, forse l'unica, del libro. I vocaboli inventati e quelli latinizzata non sempre sono comprensibili nell'immediato, l'utilizzo delle note a piè di pagina semplificherebbero la lettura.
Infine durante la lettura ho riscontrato pochissimi refusi che non rovinano le lettura.

voto: 5/5


Brano:


Nessun commento

Powered by Blogger.