BIBLIOTECA: Hunger games 2 - La ragazza di fuoco

Hunger Games - Suzanne Collins
Editore: Mondadori
ISBN; 9788804632221
Edizione: Oscar Mondadori (Best Seller)
Pagine: 377 - brossura
Prezzo: €13,00

Sinossi
Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all'ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l'implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall'amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Capitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all'altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l'uno dell'altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita...

Trama
Secondo appuntamento per questa trilogia, ospiti fissi - ovviamente - la voce narrante Katniss Everdeen e il suo compagno Peeta.
Ma non solo: tornanto anche Effie, Gale e tanti altri.
Dopo la sconcertante vittoria all'edizione passata degli Hunger Games, Peeta e Katniss si preparano ad affrontare il loro primo Tour della Vittoria, che li riporterà ai fasti, lussi e sprechi della ricca Capitol City dopo un affascinante, e altrettanto deprimente, giro per i dodici distretti.
La storia d'amore tra Katniss e Peeta rimane a senso unico, mentre il Presidente Snow si mostra essere la personalità secondaria ma carismatica che si si aspetta. 
Ma non è tutto qui: mentre le nozze tra Peeta e Katniss vengono letteralmente organizzate in diretta TV durante il Tour della Vittoria, le alte sfere di Capitol City organizzano un'edizione speciale dei prossimi Hunger Games: la terza edizione della memoria.
Ogni venticinque anni, infatti, si svolge un'edizione particolare - l'Edizione della Memoria, appunto - che serve più di tutte le altre edizioni degli Hunger Games a ricordare il passato per costruire un futuro migliore. Quest'anno, per il 75° anniversario dei giochi, l'Edizione della Memoria prevede che a partecipare siano dei tributi particolari: ovvero la Mietitura verrà fatta tra i precedenti vincitori di tutti i distretti.
Nuovamente Katniss e Peeta si ritrovano quindi nell'arena e questa volta saranno affiancati e combattuti da altri vincitori, ossi molto più duri da battere dei coetanei.

Parere
Meno fulgido del precedente libro, mantiene però una struttura in tre atti di nove capitoli che regala al libro un fluire molto ordinato della storia che, come anche nel primo, va a coprire un lasso temporale piuttosto lungo, pur senza fornire mai riferimenti di tempo ben precisi con cui orientarci nella lettura.
Non che se ne senta la mancanza, a dir il vero, ma per i più pignoli come me può essere un fattore disturbante.
Lo schema ripete, anche come storia, la linearità e gli avvenimenti del primo romanzo, fatta salva qualche eccezione come gli interessanti spunti offerti da personaggi con personalità veramente di spicco come per esempio il sarto di Katniss che, silenzioso e operoso, la rende sempre uno spettacolo godibile per il pubblico facile di Capitol City.
Nonostante questo, i momenti clou nell'arena tra combattimenti, trappole e trucchi sono forse quelli migliori. Più che nel primo, il finale di questo risulta troncato appositamente per la realizzazione del terzo volume, di cui parleremo prossimamente.
Qualitativamente rimane un'opera ben fatta, non sarà eccelsa, ma comunque buona, lo stile è inconfondibile e nonostante la narrazione in prima persona (di cui ormai me ne sto facendo una ragione... più o meno) tutto scorre fluido e nulla è lasciato al caso, abbandonando nella memoria del lettore momenti di cui non si trovano spiegazioni e fornendo sempre un quadro completo della situazione, sempre dal punto di vista della protagonista, affossata in questo futuro distopico che si mantiene coerente con quanto già scritto.
Prevedibile, certamente, ma comuqnue una buona lettura da fare sotto l'ombrellone.

Voto: 4/5

Nessun commento

Powered by Blogger.