EVENTO: L'uscita di "La strada perduta"

Di solito queste cose non le facciamo, non perché non vogliamo farle o perché gli editori che conosciamo non ci forniscono (o fornirebbero) il materiale, ma perché finora ci siamo chiesti che taglio dare al blog e, ammettiamolo, finora aveva un taglio ben definito, specifico e anche molto di nicchia.

Qualcosa è cambiato? Beh, no. Ma esiste sempre l'eccezione che conferma la regola no? E l'eccezione in questione è "La strada perduta", di Alessio Banini, che sta per uscire edito da Plesio Editore e che ci ritufferà nell'universo narrativo di "Sangue Ribelle".


Ma vediamo un po' in dettaglio il libro!


Sinossi:
Uziel, eroe ambiguo e cinico, è impegnato in un'eterna missione solitaria.
Angelo caduto dal Paradiso Celeste, persa la sua funzione di guida spirituale, sceglie di sterminare il male.
Inizia così il suo viaggio attraverso le campagne e gli angoli più sperduti dell’Impero, dove i demoni attentano alla vita e allo spirito degli uomini. Ma la missione si rivelerà presto una lotta contro la corruzione della sua stessa anima.

La strada perduta - Alessio Banini
EDITORE: Plesio Editore
GENERE: fantasy
COLLANA: Aurendor
PAGINE: 240
PREZZO: 12,00 €
DATA DI USCITA: giugno 2014
ISBN: 978-88-98585-12-0


Per tutti quelli che si chiedessero chi è Alessio Banini, ecco in breve cosa ci raccontano di lui in casa Plesio:
Alessio Banini, nato nel 1983, vive nei pressi di Montepulciano, Laureato in antropologia culturale, è scrittore di narrativa e saggistica, redattore di contenuti per il web e appassionato di narrazione.
Esce nel 2010 La Razza Maledetta (Zerounoundici Edizioni) e, l’anno successivo, Sangue Ribelle (Plesio Editore). Nel 2013 ha pubblicato Dopo la mezzadria (Effigi Editore), un saggio di antropologia economica sulla Valdichiana.
All'interno del blog www.alessiobanini.it potete trovare racconti, approfondimenti e curiosità sull'ambientazione dei suoi romanzi.

Inoltre, per i curiosoni, è disponibile dalla scheda del libro sul sito di Plesio Editore un'anteprima gratuita del libro, per leggere il prologo e decidere con tutta calma (a parte il gladio che pende sulla vostra capoccia se prendete la decisione sbagliata... gh) per l'acquisto successivo. Ma, dico, ci state pure a pensare? Correte

2 commenti:

Powered by Blogger.