Castle Stagione 1

« Ci sono due categorie di persone che pensano a come uccidere la gente: gli psicopatici e gli scrittori di gialli. La mia è quella che rende di più. Chi sono? Sono Rick Castle. »



Trama:
Richard Castle (Nathan Fillion) non è una persona comune. Scrittore di decine di romanzi gialli, famoso e osannato da pubblico e critica, amato dalle donne per il suo talento, ma anche per il suo fascino da seduttore incallito, a un certo punto della sua carriera prende una decisione audace, e potenzialmente fatale: "uccidere" il protagonista dei suoi libri, il detective Derek Storm. Così, oltre al polverone sollevato dai fan per questo indesiderato quanto drastico espediente narrativo, Castle incappa nel classico "blocco dello scrittore", che causa una brusca battuta d'arresto al suo successo.

Ma il momento non durerà a lungo: un assassino, fan dello scrittore, inizia a commettere omicidi secondo le modalità descritte nei suoi gialli, e Castle, viene chiamato a collaborare con la squadra omicidi della polizia di New York, in particolare con l’affascinante e risoluta detective Kate Beckett (Stana Katic). -




Titolo originale: Castle
Genere: Azione, Giallo, Poliziesco
Episodi: 22
Durata episodio: ~ 40/45 Minuti
Anno di produzione: 2009
Nazione: Stati Uniti
Cast:
Stana Katic (Detective Kate Beckett)
Nathan Fillion (Richard Castle)
Molly C. Quinn (Alexis Castle)
Seamus Dever (Detective Kevin Ryan)
Jon Huertas (Detective Javier Esposito)
Susan Sullivan (Martha Rodgers)
Ruben Santiago-Hudson (Capitano Roy Montgomery)
Tamala Jones (Lanie Parish)







PARERE


Appena ho visto la prima puntata di questa bellissima serie TV ho realizzato una cosa: Castle è lo scrittore che ognuno di noi vorrebbe essere. Un uomo pieno di successo, spiritoso e maschiamente arrogante, nel senso positivo del termine. Fin dal primo episodio si capisce che la personalità di Castle lo scrittore è costruita, nel senso che Castle l'uomo è diverso e lo si comprende con il passare degli episodi ed è proprio questa sua personalità costruita che lo rende simpatico.Castle è molto amico del sindaco di NY che, essendo anche un suo grande fan, lo autorizza a seguire le indagini del miglior detective della omicidi per trovare la sua musa ispiratrice per un nuovo personaggio per i suoi romanzi. Visto che ha appena fatto morire quello che lo ha portato alla notorietà.
Castle si oppone alla coprotagonista:il detective Kate Becket mentre lega perfettamente con gli altri due colleghi: Esposito e Ryan e da questo momento in poi le puntate si dipaneranno tra difficili indagini e simpatiche gag di battibecchi tra i due protagonisti.
A quale scrittore non piacerebbe poter partecipare alle indagini di un distretto di polizia? Certo Castle se la cava anche con le intuizioni, a parte quando sfodera le sue teorie improbabili sul complotto globale, gli extraterrestri o vari mostri fantastici.
Certamente per un detective non è piacevole avere tra i piedi un civile che mette  il naso in ogni indagine, propone teorie improbabili e pone domande ogni momento, soprattutto in quelli sbagliati. Nel caso del detective Beckett dobbiamo aggiungere che lo scrittore che le è capitato tra i piedi è pure un arrogante maschilista.
Intorno a questa improbabile squadra vi sono diversi comprimari molto ben caratterizzati. Vi sono il capitano del distretto e altri colleghi e colleghe, la famiglia di Castle composta dalla madre Martha Rodgers, ex attrice di teatro che sogna di tornare nuovamente sul palco e la figlia Alexis. In alcune puntate fa la sua comparsa la madre di Alexis ed ex moglie di Castle. Invece Kate è sola, non ha nessuno e non si sa nulla della sua famiglia, si scoprirà solo in seguito che sua mamma venne uccisa quando lei era giovane.

In sunto direi un ottimo poliziesco stemperato nei momenti giusti dai problemi famigliari e dalle punzecchiature tra colleghi.

5 Stelle



Nessun commento

Powered by Blogger.