LIBROSAMENTE INSIEME!


Siamo di ritorno dalla pausa agostiana che ha visto molti di noi in giro per vari motivi mentre chi non era in giro lavorava e preparava gli articoli del blog... e anche chi era in vacanza e leggeva preparava gli articoli del blog.
Oggi è domenica e come ogni domenica vi proporrò alcuni libri, ed eventi spero ... dico spero perchè sto preparando questo post con quindici giorni di anticipo e non ho ancora visto eventi degni di nota... ma non dispero. :)
Buona lettura.








TitoloAlit e lo spirito dei sogni

Autore

Editore:  Edizioni Il Ciliegio

Collana: Pegaso 

Pagine: 180

ISBN9788888996110

Categoria: Libri/ ebook





Sinossi:
Un romanzo fantasy legato al mondo dei ghiacci e dei popoli che li abitano. Protagonista è Alit, coraggioso bambino prima, e astuto guerriero poi, il quale grazie ad un dono speciale, può viaggiare attraverso i sogni nel passato, presente e futuro.


Hanno detto:

Durante la piacevole lettura di questo testo ho avuto un gradito flashback che mi ha riportato a vivere le stesse sensazioni provate quando, poco più che adolescente, lessi il “Gabbiano J. Livingston” di Richard Bach. Allora fui affascinata dall’insolito clima della narrazione che sembrava trascinarmi in un’appassionante avventura di volo ed ora, sono stata catturata dalle imprese fantastiche del (piccolo grande guerriero Alit).

In un mondo sempre più globalizzato, ma sempre più insolente, in un mondo sempre più tecnologizzato, ma sempre più insidioso, trovare un racconto che, sia pur attraverso la fantasia ed i sogni, ci faccia riflettere sul concetto di solidarietà, di altruismo, di amore in senso lato, è entusiasmante e, soprattutto, formativo per i ragazzi.
L’atmosfera fiabesca, l’aggettivazione dettagliata, il ritmo incalzante della narrazione, le frequenti sequenze dialogate hanno la capacità, anche per un adulto, di farlo evadere dalla società frenetica e spesso, troppo egoista, arrivista e, talvolta, addirittura violenta.
È proprio attraverso gli occhi innocenti di un bambino che si può cogliere un rapporto con il mondo più immaginoso, ma più sincero.
Come insegna Pascoli, l’infanzia è candore e bontà, è la capacità di meravigliarsi, di stupirsi di fronte alle piccole cose (“Myricae”). In ognuno di noi dovrebbe vivere un Gabbiano Jonathan e dovrebbe ruggire lo spirito guerriero di Alit per diventare determinati, coerenti e intraprendenti. Questo libro, proprio perché presenta svariati valori umani che dovrebbero essere riscoperti o, quantomeno, apprezzati, è particolarmente indicato per i ragazzi della 1ª e 2ª classe della scuola secondaria di I grado.


Prof.ssa Anna Gentili


Biografia:
Peg Fly, pseudomio di Grazia Cormaci, vive a Roma. Ha iniziato molto presto a scrivere romanzi e racconti.
Già all'età di dodici anni ha elaborato la sua prima commedia di un solo atto. La sua passione l'ha portata a conseguire il diploma di scrittura cinematografica, che le ha consentito di redigere sceneggiature per fiction tv e per il cinema, prese sia dai suoi scritti che da autori celebri come: Ibsen, Gogol, Pirandello, Nietzsche, Sciascia.
"Alit e la pietra di Hok" è il suo quarto libro pubblicato.











Titolo: Sussurri dal cuore… e dalle tenebre

Autori: Autori vari

Editore: Butterfly Edizioni

Pagine: 310

Prezzo: 15,00





Autori: “Sussurri dal cuore…” Nadia Boccacci, Alma Gjini, Edward Prince Marinelli, Silvia Cazzola, Katerina Bilabini, Serena Selvaggio, Viola Villano, Leopoldo Lenza, Giuseppe Bonaccorso, Giuseppe Carta, Ozek Ikaram, Maria Teresa Lentini, Diana Romersi, Federico Barbieri, Giorgia Ca…talano, Alessia Castorini, Katia Pellegrinetti, Andrea Mazzolini, Elisabetta Bagli, Barbara Bolzan, Nicola Macina, Sara Lovallo, Loretta Margherita Citarei, Fabio Giovanni Perletti;

Autori: “… e dalle tenebre”Deborah Fasola, Andrea Rizzi e Michela Piazza, Monica Galli, Lorenzo Marone, Debora De Lorenzi, Veronica Dell’Oro, Domenico Attaniese, Nadia Boccacci, Red Gabriel, Fabio Massa, Diego Bastianelli, Valeria Bellenda, Andrea Leonelli, Marco Siena, Monica Portiero, Esther Caldaroni, Eleonora Casta, Tanya D’Antoni, Alessandro Fusco, Vincenza Lancione, Yami, Chiara Ghio.



Titolo: Ercolano colori da una città sepolta

AutoreMaria Paola Guidobaldi, Domenico Esposito,  fotografie di Luciano Pedicini


ISBN978-88-7743-370-1

Pagine: 352

Prezzo:  122,00

Sinossi:
Gli stupefacenti resti dell’antica Ercolano offrono una testimonianza unica al mondo della civiltà romana. La catastrofica eruzione del Vesuvio del 79 d.C., in venti ore di attività, inghiottì città fino a quel momento pullulanti di vita congelando un preciso momento del passato, con un’abbondanza di particolari e un’immediatezza della conservazione senza paragoni. Grazie a questa eccezionalità l’unesco nel 1997 ha dichiarato gli Scavi di Ercolano, di Pompei e delle ville di Oplontis Patrimonio dell’Umanità.
Attraverso un imponente corredo fotografico, che asseconda il testo e propone, accanto alle vedute e alle opere più note, anche scorci e particolari poco conosciuti, il volume illustra la porzione della città antica, comprensiva della suburbana Villa dei Papiri, riportata alla luce o esplorata per gallerie sotterranee in una plurisecolare storia degli scavi. Particolare attenzione è rivolta alle variopinte decorazioni parietali, mai documentate con tanta ricchezza e la cui evoluzione stilistica e cronologica determina la griglia entro cui è disposta l’abbondante materia oggetto di descrizione.


PANORAMICA

  • La distruzione della città antica
  • Storia dell’esplorazione archeologica
  • Il Teatro
  • La Basilica Noniana
  • Inquadramento urbanistico e architettonico della città scavata a cielo aperto
  • Abitare a Ercolano
  • Ercolano in età ellenistica: prime tessere di un mosaico da comporre
  • La Casa Sannitica
  • La pittura di II stile
  • La Villa dei Papiri
  • La Casa dell’Albergo
  • La Villa delle Scuderie Reali di Portici
  • Tre frammenti di II stile da Ercolano nel Museo Archeologico di Napoli
  • La pittura di III stile
  • La Casa dell’Erma di Bronzo
  • La Casa dei Rilievi Dionisiaci
  • La Casa del Mobilio Carbonizzato
  • Gli arredi lignei ercolanesi
  • La Casa del Bel Cortile
  • La “Grande Taberna”
  • Il Panificio
  • La Casa del Colonnato Tuscanico
  • La Casa del Gran Portale
  • La Casa del Tramezzo di Legno
  • La pittura di IV stile
  • La Casa del Salone Nero
  • La Casa del Bicentenario
  • La Casa dei Due Atri
  • La Casa dei Cervi
  • La Casa di Nettuno e Anfitrite
  • La Casa dello Scheletro
  • La Casa dell’Atrio a Mosaico
  • La Casa del Rilievo di Telefo
  • La Sede degli Augustali
  • L’Augusteum

Biografia:



Maria Paola Guidobaldi, laureata presso l’Università degli Studi di Perugia ove ha conseguito anche il Dottorato di Ricerca in Archeologia Greca e Romana, è dal 2000 Direttrice degli Scavi di Ercolano nell’ambito della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei. È responsabile, per la Soprintendenza, del programma di ricerca, conservazione e valorizzazione degli Scavi di Ercolano definito “Herculaneum Conservation Project”, finanziato dal Packard Humanities Institute e attuato dalla British School at Rome e dalla Soprintendenza.
Ha curato l’organizzazione e la pubblicazione degli Atti di due Congressi Internazionali dedicati alle ricerche archeologiche nell’area vesuviana, condotte da accademie e istituti universitari italiani e stranieri, e la mostra Ercolano. Tre secoli di scoperte. La sua produzione scientifica enumera oltre ottanta titoli fra monografie, opere collettive e articoli. Fra le sue ultime pubblicazioni si ricordano due guide degli Scavi di Ercolano, contributi sulla Villa dei Papiri e sul pregiato mobilio rivestito di avorio, frutto delle più recenti scoperte archeologiche ercolanesi.


Domenico Esposito laureato in Archeologia Classica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico ii dove ha anche conseguito il diploma di Specializzazione e il Dottorato di Ricerca. È attualmente Humboldt Fellow presso il Deutsches Archäologisches Institut di Berlino. Dal 2000 al 2003 è stato Visiting Scholar presso l’Università Statale di Tokyo. Dal 2001 al 2009 ha collaborato con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei a diversi progetti di restauro di monumenti pompeiani ed ercolanesi. Dal 2004 al 2010 ha collaborato con la Packard Humanities Foundation, nell’ambito dell’“Herculanuem Conservation Project”, e ha preso parte alle ricerche archeologiche nella cosiddetta Basilica Noniana. Dal 2004 dirige un progetto di scavo e pubblicazione dell’Insula v della Regio v a Pompei in collaborazione con l’Università di Oxford. Ha al suo attivo una monografia sulle officine pittoriche di IV stile.




Titolo:  Le guardiane della nebbia - Il risveglio
Autore: Eleonora della Gatta
Editore: Edizioni Il Ciliegio
Categoria: Libri
Collana Pegaso
Pagine 320
Pubblicazione 2012
ISBN/EAN: 9788897783299
Prezzo:   € 18,00




Sinossi:
Dopo la morte di sua madre, la diciassettenne Flora Ellis si trasferisce con il padre, Bennett Ellis originario di Londra, da Firenze alla piovosa cittadina di Keswick in Inghilterra, dove l’attende un inimmaginabile destino. Con la complicità di nonna Ruth e di un nutrito gruppo di personaggi complessi e bizzarri, tra cui Bertha Foster e Amelia Hunt, le inseparabili amiche della nonna, Flora apprenderà con stupore la sua reale essenza, la spiegazione alle tante stranezze che la circondano, la risposta alle molteplici domande che l’affliggono. In seguito all’incontro con Carly e Annabel, due coetanee che condivideranno con Flora lo stesso destino, le nonne delle tre ragazze mostreranno loro tutti i segreti che attorniano la realtà e spiegheranno alle proprie nipoti l’origine del profondo vincolo che lega le tre anziane da oltre cinquant’anni. Legame indissolubile che, per discendenza, verrà tramandato proprio a Flora, Annabel e Carly. Le tre ragazze verranno consacrate, con il Rito del Risveglio, come Guardiane della Nebbia, coloro alle quali è legata la salvezza del mondo. Compito delle Guardiane è, infatti, quello di impedire, con la loro forza e i loro poteri, l’avanzare della Nebbia nel mondo, vigilando sul misterioso Portale Nero e combattendo le creature che, di volta in volta, riescono a sfuggire da esso.

Nessun commento

Powered by Blogger.