BIBLIOTECA: Elena di Troia

Elena di Troia: dea, principessa, puttana - Bettany Hughes

Editore: Il Saggiatore
Formato: brossura
ISBN: 9788842811565
Anno di pubblicazione: 2007
Prezzo: € 22

Sinossi:
Che fosse per celebrarne la divina bellezza oppure per denigrarla come meretrice e causa di sciagura, ne hanno scritto Catullo e Saffo, Dante e Shakespeare, Goethe e Camus. L'hanno immortalata Jacques-Louis David e Dante Gabriele Rossetti, mentre Berlioz e Strauss le hanno dedicato la loro musica. Archetipo della bellezza e del potere sessuale femminile, Elena di Troia permea da secoli la cultura occidentale incarnando i modelli della perfezione fisica che mutano nel tempo. Perfino il primo libro stampato in lingua inglese nel 1476 parlava di lei. Ma chi era questa figura enigmatica ed evanescente? Da dove nasce il suo potere evocativo e seducente? Bettany Hughes ne indaga la storia ricollegandosi ai culti preistorici che privilegiavano divinità femminili, visitando di persona i luoghi della mitologia e dell'"Iliade" e ipotizzando che Elena sia stata una regina micenea realmente vissuta e di cui esistono testimonianze.

Parere:
Raramente, sia come lettrice che come studiosa, ho il piacere di leggere un testo così ricco. Partendo da un unico argomento di cui tutti più o meno conoscono - il nome di Elena di Sparta ormai lo useranno anche per pubblicizzare i centri estetici! - si apre davanti agli occhi del lettore l'intero mondo antico, comparandone gli aspetti mitologici e letterari con i reperti archeologici. Il testo non riguarda solo il ritratto che Omero fa di Elena nell'Iliade, anzi: viene ripercorsa tutta la letteratura successiva, da Euripide ad Eschilo, fino ad arrivare a Marlowe e ai film di Hollywood.
Si parla di aspetti raramente trattati su questo personaggio, come il suo ruolo rituale di regina/sacerdotessa, il culto di cui era protagonista nella sua città (dove si conservava, come una reliquia, l'uovo da cui era nata con la gemella Clitennestra) e come doveva essere nascere donna, e di stirpe regale, nei regni achei di dieci secoli prima dell'era comune.
Una nota di merito anche per le illustrazioni: in bianco e nero, purtroppo, ma significative per il loro puntuale collegamento con il testo.
"Donna più bella del mondo", regina, dea, principessa, o puttana che sia, il mito di Elena continua ad  affascinarci e libri come questo ci aiutano a sollevare almeno un poco il velo di mistero che da secoli accompagna questa figura.

Voto: 5/5

Nessun commento

Powered by Blogger.