VIDEOTECA: Xena - Principessa Guerriera - Stagione 2



Titolo originale: Xena: Warrior Princess

Paese: USA
Anno: 1995 - 2001
Formato: serie TV
Genere: avventura, azione
Stagioni: 6
Puntate/episodi: 134
Durata: 41- 44 min (episodio)
Lingua originale: inglese
Ideatore: John Schulia e Robert Tapert
Produttore: Renaissance Pictures e Studios USA



Xena: Principessa Guerriera è una serie televisiva statunitense di ambientazione fantasy mitologico. Prodotta dal 1995 al 2001, nacque come spin-off della serie Hercules.




« Al tempo degli Dei dell'Olimpo, dei signori della guerra e dei re che spadroneggiavano su una terra in tumulto, il genere umano invocava il soccorso di un eroe per riconquistare la libertà. Finalmente arrivò Xena, l'invincibile principessa guerriera forgiata dal fuoco di mille battaglie. La lotta per il potere, le sfrenate passioni, gli intrighi, i tradimenti furono affrontati con indomito coraggio da colei che, sola, poteva cambiare il mondo. »
(Rita Savagnone - Introduzione narrata sui titoli di testa)




La seconda stagione della serie televisiva Xena - Principessa guerriera è stata mandata in onda per la prima volta negli Stati Uniti dal 30 settembre 1996 al 12 maggio 1997. Il DVD della stagione è stato pubblicato a partire dal 2 settembre 2003; in Italia, come per le altre stagioni del telefilm, non è stato pubblicato. In questa stagione ci sono diverse rivelazioni sul passato di Xena, a cominciare dal primo episodio, in cui si scopre che ha un figlio (egli non conosce l'identità della madre) da lei affidato alla comunità dei centauri per proteggerlo dai suoi nemici. Ancora, nel suo passato Xena si è imbattuta in Giulio Cesare, suo amore-odio, che l'ha condotta sulla via della malvagità. Inoltre assistiamo al ritorno di Callisto, che uccide lo sposo di Olimpia ed è a sua volta uccisa da Xena. Si viene inoltre a conoscenza dell'esistenza di due sosia della principessa guerriera: una principessa (Danae) e una prostituta (Melania), entrambe identiche alla protagonista e che portano a situazioni davvero esilaranti.

A partire dalla seconda stagione, iniziano ad essere presenti dei cicli di puntate, nel senso che un tema viene sviluppato su diversi episodi invece che in uno solo, come succedeva per la prima stagione, dove ogni puntata aveva una storia autoconclusiva.
Esempi sono l'uccisione di Callisto da parte di Xena, che si ripercuote anche negli episodi successivi; oppure lo "scambio corporale" tra la stessa Callisto e Xena (episodio 7, Xena Contro Callisto e Marte); quest'ultimo è però stato dovuto al fatto che Lucy Lawless (Xena) aveva avuto un incidente, cadendo da cavallo durante uno show e riportando fratture multiple al bacino.[1] Per rimediare al danno, la produzione decise di far interpretare Xena da Hudson Leick (Callisto) per alcuni episodi (episodi 7 e 8), per poi mandare in onda episodi precedentemente già girati con la Lawless e permettendole quindi di ristabilirsi completamente.[2] A causa dell'incidente, la fine dell'episodio 7 fu rigirata per permettere alla Leick di interpretare Xena nell'episodio successivo.[2]


Nella foto sopra:Cesare


















PARERE

Prima di iniziare ci tengo a far notare che uno dei produttori è nientemeno che Sam Raimi.

Nella Foto Callisto e Marte

Questa serie inizia molto in linea con la prima, tenendo conto che, stando ai racconti del mito molti fatti non potrebbero esser stati vissuti dagli stessi personaggi in quanto troppo distanti nel tempo ho iniziato la visione con lo spirito di chi si vuole svagare e rilassare dopo una giornata pesante. Ed è questo lo spirito della serie che in questo caso mescola al mito rimandi alla storia moderna per lo spirito natalizio (Ep 9- Il solstizio d'inverno) o per condannare certi comportamenti che sviliscono le donne e creano attrito tra i potenti (Ep 11 - Il concorso di bellezza). Alterna puntate divertenti ad altre nelle quali le nostre eroine indossano panni diversi da quelli abituali e secondo me risultano molto fuori posto (Ep 10 - Le antiche pergamene)
Bellissima la figura di Cesare e dei fatti che lo riguardano come la cattura da parte dei pirati, dei quali è al comando una giovane ed inesperta Xena ma l'episodio si conclude come narrato dalla storia. Altri episodi si concludono come narrato nel mito con la differenza che sarà la presenza di Xena o di Olimpia a determinarne quella conclusione.
Sempre molto presenti sono alcune divintà dell'Olimpo che sono caratterizzate come descritte nei racconti omerici.


Parere 3/5
Nella foto il dio Eros






Nessun commento

Powered by Blogger.