BIBLIOTECA: Le 7 Porte


Le 7 porte - Stefania Faraldi Oreglio
Editore: Onirica Edizioni
Formato: Paperback
ISBN: 9788896797136
Pagine: 307
Prezzo: € 15,00


Sinossi
Fawn e Venison sono due gemelle identiche nell'aspetto, ma agli antipodi nel carattere. 
Quando la sorella più ambiziosa, Venison, lascia Boston per trascorrere un anno a Santiago di Compostela dove svolgerà la tesi in storia delle religioni, Fawn, prossima a diventare avvocato, ha il presentimento che qualcosa stia per cambiare inesorabilmente. 
Ed è quando, all'improvviso, passati alcuni mesi dal suo arrivo in Spagna, Venison sparisce nel nulla che la sorella, metodica, razionale e avversa ai cambiamenti decide di affrontare un lungo oscuro viaggio alla sua ricerca. 
Questo viaggio la porterà molto oltre le sue aspettative, riuscendo, suo malgrado, a scoprire verità nascoste sulle origini della loro famiglia, viaggiando attraverso Spagna e Francia sullo sfondo di due grandi e misteriosi santuari, Santiago e Rocamadour.

Trama
Fawn e Venison sono due sorelle gemelle di Boston. Tanto uguali nell’aspetto fisico quanto diverse di carattere: dove Venison è esplosiva e vulcanica, emotiva e forte e sempre a caccia di avventure, Fawn è metodica, pacata, posata.
Quando durante l’ultimo anno di università Venison viene accettata per un gruppo di studio a Santiago del Compostela, l’eccitazione della sua partenza pervade tutta la casa. E quando, mesi più tardi, Venison scompare nel nulla, nessuno se ne preoccupa realmente: non è certo la prima volta che l’esagitata sorella sparisce per qualche tempo senza dare sue notizie.
Ma Fawn sa che c’è qualcosa che non va. Come tutti i gemelli, anche loro due hanno un legame speciale. Un legame che sembra essersi spezzato negli ultimi due mesi, cosa questa che ha messo sempre più in allarme Fawn, fino a quando un incubo la porta a decidere di partire a sua volta per la Spagna alla ricerca della sorella e, nel corso del suo viaggio, a sperare di avere ancora incubi… perché sono l’unico segnale che le sta dicendo che Venison è viva e che il loro legame è offuscato, ma non spezzato.
Ripercorrendo i passi della sorella, Fawn troverà sempre più tasselli da inserire nel grande e misterioso puzzle che sembra essere la ricerca per cui lavorava Venison sulle Madonne Nere e da Santiago del Compostela partirà alla volta di Rocamadour, in Francia, cercando di dipanare il mistero della sua scomparsa, mentre viene a svelare pezzo per pezzo altri misteri in compagnia del solare Cedric e dell’ombroso Raphael.
Fino alla verità finale, su se stessa, su Venison, sulla propria discendenza e sulla reale natura di Raphael e del suo fidanzato di una vita Dugan.

Parere
Il tratteggio della trama ripercorre di ispirazione quanto già letto ne “Il Codice da Vinci”, trovando graziosa la sua citazione e non deludente l’insieme.
Purtroppo pecca di un inizio molto lento, seppur è vero dover mettere le basi sui personaggi e dar modo al lettore di potersi districare tra l’uno e l’altro, il farlo all’inizio rende fumoso l’intento narrativo dello scrittore e appesantisce la storia di dettagli tutto sommato inutili e che potevano, a ben guardare, essere inseriti nella storia successivamente come rimandi a episodi passati.
Il filo conduttore e io narrante è proprio Fawn, laureanda in legge alla Suffolk University di Boston, che dopo un periodo di prolungata assenza di comunicazione con la gemella Venison andata in Spagna per partecipare a una sessione di ricerca per la tesi sulla storia delle religioni che studia, decide a sua volta di partire alla volta di Santiago di Compostela per ripercorrere i passi di Venison e cercare di trovarla.
Passi che vengono ben infarciti di nozioni storiche molto interessanti e che donano al romanzo un pizzico di carattere altresì mancante in altri gialli del genere, la presenza degli angeli diventa scontata, ma comunque apprezzata e la caratterizzazione dei personaggi per quanto semplicistica in certi casi (tipo Cedric o altre comparse di Santiago) denota un profondo studio delle località coinvolte (Boston, Santiago e Rocamadour) e dei miti e leggende a essi collegati.
Il personaggio principale è Fawn, io narrante del romanzo, una ragazza che nel 2008 ha un pessimo rapporto con la tecnologia e che con il suo carattere remissivo e pacato, abitudinario, è la vittima perfetta. E, per tutto il libro, è vittima di tutto: delle persone, degli eventi, degli incubi.
La ricostruzione del puzzle che è la sua vita non è lei a farlo, ma le persone che le gravitano intorno, in primis proprio l’odioso e bellissimo assistente del professor Cardoso, Raphael Poyel, che si rivela essere molto incostante di umore e di atteggiamento, fino alla rivelazione finale sulla sua natura non propriamente umana. Aiutato in questa ricostruzione dai cattivi di turno, appartenenti niente popò di meno che al Priorato di Sion, tanto caro a Dan Brown e praticamente immancabile in un qualunque mistery religioso che esce negli ultimi tempi.
In definitiva, pur non amando personalmente i romanzi in prima persona, passato lo scoglio del primo centinaio di pagine, la lettura scorre bene e le nozioni storiche e mistico-religiose che infarciscono il romanzo sono ben calibrate e rendono la lettura piacevole. Non sarà un best-seller mondiale, ma di certo consente di passare qualche ora piacevole per la maggior parte del tempo.
Unica nota di demerito aperta è la scarsa qualità dell’edizione: la rilegatura in paperback mi si è letteralmente aperta in mano sparpagliando pagine sul pavimento e la poca, pochissima attenzione in fase di editing, specialmente della seconda parte che è quella più avvincente tra l’altro, spezza il ritmo con troppi errori e refusi. Punteggiatura assente o messa a caso, parole mancanti a lasciare il periodo sospeso, refusi grafici che, se in una prima parte non c’erano e lasciavano ben sperare a una curata e attenta edizione, nella seconda fanno naufragare qualsiasi speranza. L’impressione che dà è quella che sia stato revisionato solo in parte.

Nessun commento

Powered by Blogger.