BIBLIOTECA: Il soldato fanfarone


Libri Italiani

Brossura 157 Pagine 

Edizione:
Editore: RCS Quotidiani 
Data di pubblicazione: Sep 01, 2012 

Ambientazione

Nell'antica città di Efeso.

Trama

A Efeso, Pleusicle riesce a liberare Filocomasio, una ragazza da lui amata,che era stata rapita da Pirgopolinice, un soldato spaccone e vanitoso. Con l'aiuto dell'amico Periplecomeno e del servo Palestrione fa a credere al soldato fanfarone che Acroteleuza, una cortigiana che si finge moglie di Periplecomeno, si sia invaghita di lui. Lusingato dalla conquista, il soldato lascia libera Filocomasio. Periplecomeno, fingendosi geloso, fa bastonare Pirgopolinice dai servi.

Copertina

La copertina è molto semplice in quanto il libro che ho acquistato fa parte della collana "I classici del pensiero libero greco e latino" allegati al Corriere della sera.

Stile di scrittura ed emozioni

Lo scrittore non è di sicuro un esordiente ma non avendo mai letto delle commedie di autori latini non sapevo cosa aspettarmi, quindi con un senso di scoperta ho letto questo libro con attenzione divertendomi ad ogni passo e ad ogni trovata geniale di Palestrione. Come detto nell'ottima introduzione il "miles gloriusus" si può paragonare a un "don Giovanni" ante litteram. Plauto ci presenta un personaggio pieno di sè, vanaglorioso tanto da non rendersi conto di esser preso in giro dal suo stesso clientes, come lo chiamerebbero i romani, che pur di mangiare a spese del soldato ne elogia le imprese in modo talmente imbarazzante che solo un dio come Marte potrebbe far di meglio. Giustamente il soldato viene punito per tanta tracotanza grazie all'astuzia del servo fedele di Pleusicle.

Una Frase che lo rappresenta

PRIGOPOLINICE: Ti ricordi?
ARTOTROGO: Mi ricordo: centocinquanta in Cilica, cento in Scitolatronia, trenta di Sardi, sessanta Macedoni: tanti sono quelli che hai ucciso in un sol giorno.
PRIGOPOLINICE: Quanto fa?
ARTOTROGO: Settemila.
PRIGOPOLINICE: Dev'esser così: ti sai far bene i conti.
ARTOTROGO: Eppure non ho preso nessun appunto; eppure ricordo ugualmente ogni cosa.
PRIG POLINICE: Per Polluce! Hai una gran bella memoria.

Nessun commento

Powered by Blogger.