BIBLIOTECA: La solitudine degli dei

La solitudine degli dei - Sabrina Miso
Editore: self-publishing youcanprint.it
Formato: ePub - Mobi
ISBN: 9788867515585
Prezzo: € 2,99

Sinossi
Una favola distopica ambientata in un futuro distante che ricorda il passato mitologico in cui il Bene e il Male, personificati nelle figure antiche degli ultimi Dei, umani solo nell'aspetto, si contrappongono in una lotta silenziosa. La Domanda alla Vita, inseguita sin dall'inizio della storia, troverà una soluzione? Si deve fare attenzione a ciò che si chiede. Le risposte possono essere molteplici, perché non esiste una sola verità.

Trama
La storia ci fa seguire le gesta di un vampiro, uno degli ultimi Dei Bianchi, nella sua solitaria ricerca della Risposta alla Domanda alla Vita.
Risposta che trova e che, infine, applica e per la quale sarà ricordato nel tempo da colei che, incontrata bambina e lasciata vecchia, doveva rappresentare la scintilla di speranza di queste creature senza tempo e senza vita. Ma non senza anima o senza cuore.
Cam, il vampiro, e Lith la bambina umana, che si incontrano per volontà di un Fato avverso (ma a chi?) e per una natura che non si arrende mai e che dà sempre ai suoi figli modo di ricominciare. In una terra ultra-futuristica dove l'uomo e le razze animali sono quasi totalmente estinte, i vampiri cercano ancora un nuovo modo per sopravvivere e continuare la propria immortale esistenza.
Unico baluardo contro questo nuovo Risveglio è Cam. Lui stesso è un vampiro, ma è stanco di quella non vita, ha riflettuto sull'abominio commesso e ha trovato una sua soluzione: abbandonare i vampiri a una solitaria e lenta morte. Compreso sé stesso.

Parere
Curiosità. Sorpresa. Piacevole sorpresa. Ho letto parecchi libri sul tema dei vampiri e questo, benché molto breve, denota una caratteristica ancora una volta unica.
Dopo i vampiri gotici di Stoker e della Rice, dopo quelli glitterati e fuori ogni schema della Meyer, ecco dei nuovi vampiri. Per lo meno non luccicano al sole. Le realtà alternative sul tema vampiri sono sempre interessanti, purché non entrino in contraddizione con il buon senso e con il mondo che si va a creare e la Miso da questo punto di vista crea un mondo nuovo, dove l'uomo sta rivivendo un nuovo neolitico e dove i vampiri, antica razza dominante, non temono di camminare al sole a meno che non siano troppo deboli.
Nella sua brevità questo mondo di tenebra viene ben spiegato, con interessanti sviluppi logici, che danno modo di apprezzare l'opera unitamente a uno stile fluido e scorrevole, una semplicità di linguaggio che non pesa e non si impoverisce, nonostante alcuni refusi, ma non troppi.
La Solitudine degli Dei è una autoproduzione disponibile solo in eBook a un prezzo veramente allettante e plaudo all'impegno dell'autrice messo nel produrre uno scritto piacevole, interessante e intrigante al punto giusto, dal sapore antico con nomi tratti dalla tradizione ebraica (Esron, Enoch, Cam, Lith...) quasi a ricordarci che secondo le leggende più antiche il primo vampiro fu Caino e la sua prima compagna fu quella Lilith scacciata da Dio dal paradiso terrestre prima della creazione di Eva. 
Una favola antica riletta in chiave moderna, se vogliamo, ma che ci pervade sin dalle prime righe della profonda solitudine che avvolge il personaggio più controverso, protagonista del libro fino all'ultima riga: Cam, al quale non possiamo fare a meno di regalare se non una lacrima una piccola stretta al cuore.
L'autoproduzione è sempre un campo molto difficile, specialmente quando l'autore diventa anche editore di sé stesso e deve sostituirsi a tutte le figure chiave di una buona riuscita letteraria. Per questo motivo i refusi trovati (non pochissimi, ma neanche troppi in realtà) non influiscono sul mio personalissimo voto e parere che è decisamente buono.

Voto: 4/5




1 commento:

  1. Ciao, sono l'autrice del libro.
    Ho trovato per caso la tua recensione e mi ha emozionata moltissimo. Ti ringrazio per aver comprato il libro, averlo letto e aver scritto questo post.

    Sono soprattutto contenta ti sia piaciuto la storia, mi scuso per i refusi, pur avendolo letto mille volte non li ho scovati tutti!
    Il messaggio che volevo trasmettere era più rivolto al modo di rapportarsi alla natura di noi uomini, e ho usato figure mistiche e "vampiresche" senza mai definirle perché appunto non importava cosa fossero in realtà.

    Ti ringrazio ancora!
    Condividerò sui miei canali la tua recensione! :)

    Sabrina Miso

    RispondiElimina

Powered by Blogger.