SMARTROME: ORBIS

Cercando per la rete alcune notizie sulle percorrenze delle strade nell'antica Roma ci siamo imbattuti in questo bellissimo sito. ORBIS
Questo è un progetto dell'Università si Stanford sviluppato da storici ed informatici. Si basa sulla tecnologia geospaziale tramite la quale si possono calcolare le strade, le percorrenze e le spese per ogni tragitto che dovevano percorrere gli antichi in ogni mese dell'anno. In Pratica un Google Maps Imperiale.
Il Video riporta la spiegazione del funzionamento di questo stradario antico.




Il sito è tutto in inglese, ma non vi è un'eccessiva difficoltà nel comprenderlo. La finalità degli autori è chiaramente quella didattico-divulgativa e senza ombra di dubbio sono riusciti appieno nell'intento. Per chi, come noi, si diletta nello scrivere racconti in quest'ambientazione una scoperta simile è una vera miniera d'informazioni. Ma il sito evidentemente è stato creato con altri scopi, magari per avvicinare gli studenti a comprendere le difficoltà e le rotte seguite nel 200 d.C.
Riportiamo sotto la loro presentazione tradotta:

Il modello è composto da 751 siti, molti dei quali insediamenti urbani, ma anche tra promontori importanti e valichi di montagna, e copre circa 10 milioni di chilometri quadrati di spazio terrestre e marittimo. 268 siti servono come porti marittimi. La rete stradale comprende 84,631 km di strade o piste del deserto, accompagnati da 28,272 km (17,567 miglia) di fiumi e canali navigabili.
 
 La struttura del sito permette di approfondire, tramite lunghi articoli, l'uso delle strade, del tempo di percorrenza e spese sostenute, ovviamente sono tenute in considerazione "solo" le casistiche di maggior rilevanza, come anche le città segnalate sono quelle maggiori. Su quest'ultima scelta ci permettiamo di fare un'osservazione: i nomi delle città non sono tutti latini. Un esempio è Sarmizegethusa che in realtà si chiamava Ulpia Traiana Augusta Dacica Sarmizegetusa ma era conosciuta semplicemente come Ulpia Traiana. Ma queste sono piccolezze rispetto alla potenza di questo Google Maps Imperiale.
Completa il sito una sezione espressamente dedicata alle istruzioni sul suo uso. Una sezione completa ed esaustiva con immagini e video che ne rendono comprensibile l'uso anche a chi, come lo scrivente, con l'inglese ha alcune difficoltà.

Come Demiurghi possiamo dire che questo programma ci risolve non pochi problemi durante la stesura dei racconti.
Proprio quando ci è stato segnalato questo sito da un nostro lettore stavo cercando di capire quanto tempo i nostri Speculatores avrebbero impiegato partendo dalla città di Claudia Aprensis in Thracia (in realtà da una località nei paraggi) ad arrivare ad Oescus nella Moesia Inferior.
Oltre a disegnarmi sulla cartina il percorso corretto utilizzando le strade romane mi ha calcolato che ci avrebbero impiegato ben 21 giorni di marcia per arrivare a destinazione.

Per fortuna lungo la strada gli speculatores trovano una mansio dove riescono a recuperare dei cavalli, quindi i tempi di percorrenza cambiano.

La cosa ci costringe a calcolare nuovamente le tempistiche e le spese del percorso. Come possiamo vedere nella tabella a destra della mappa: Speed Options possiamo impostare vari tipi di velocità. 


La grande comodità di questo sito è la sua enorme flessibilità e somiglianza al più moderno e certamente completo Google Maps, difatti, proprio come il servizio di Google, Orbis permette di indicare la città di partenza e quella di arrivo, le modalità di viaggio, la velocità desiderata, dal viaggio civile su carri alla marcia forzata militare, nonchè - cosa non da poco e che il moderno Maps non fa, visto anche la sua inutilità di questi tempi - le condizioni climatiche e atmosferiche che all'epoca influivano non poco sulla durata e sulla durezza dei viaggi.

Alla fine di tutto questo, immessi tutti i parametri di viaggio nell'apposita scheda, per i personaggi si farà un percorso misto dove per il primo tratto "flaggheremo" foot oppure Rapid military march se gli speculatores cammineranno a passo di marcia. Nel tratto in cui i nostri cavalcheranno basterà flaggare su Horse relay e poi cliccando su calculate route le tempistiche si ridurranno a 3 giorni.


Decisamente meglio!

Ed ecco a voi sotto il risultato della pianificazione di un buon viaggio: mappa stradale e sotto la tabella delle distanze, i tempi di percorrenza e molte altre notizie utili.





Una curiosità, più da studiosi e statistici che da scrittori, ma tant'è: per il percorso calcolato viene fornita anche una tabella riepilogativa del tragitto con i vari cambi, i costi, le distanze da coprire e i tempi di percorrenza nei mesi indicati, dati che per un ricercatore tornano comodo anche nel formato CSV (file di testo a separatori fissi importabili in excel per i meno edotti di informatica) qualora si volessero estrapolare successivi studi e grafici in proposito.





2 commenti:

  1. Bene! sono contento che il suggerimento sia stato proficuo :-)

    RispondiElimina
  2. Molto proficuo, altre quattro segnalazioni e sarai elevato al titolo di Demiurgo onorario! XD

    RispondiElimina

Powered by Blogger.