SPECULA: cos'è

Dopo una prima parte di racconti ambientati in un'ipotetico impero romano che è sopravvissuto alla divisione e alla successiva caduta, abbiamo riorganizzato le idee.

Prima o poi riprenderemo anche a scrivere i post di approfondimento storico, intanto ci siamo concentrati sulla nostra ucronia storica e sulla struttura di riferimento per i nostri racconti.
Come detto, ci siamo ispirati al gioco di ruolo "Lex Arcana", ma abbiamo voluto dare un taglio più realistico, per quanto i nostri racconti rimangano in ambito fantasy pur con ambientazione storica, ed una struttura gerarchica ben definita.

Per questo enorme lavoro che andremo a presentare nei prossimi quattro lunedì, dobbiamo ringraziare enormemente lo sforzo del nostro Martio Raeticus, redattore unico del "De Specula Structurae".

Speriamo che leggendo questi post, l'ambiente e la gerarchia della Specula sia più chiara.
Inoltre, va detto che la definizione della Specula porta anche alla creazione del suo braccio armato, la Legio.

Infatti, all'interno della Specula vi sono insegnanti, magistri e semplici "soldati". I soldati, o speculatores, sono il corpo scelto attivo sul campo, sparsi in piccoli drappelli, le coorti, per tutto il vasto territorio imperiale.Questi uomini e queste donne, che affrontano mille e più pericoli ed avventure, questi sono il braccio armato della Specula, l'anima della Legio M Ultima.L'ultima difesa contro i nemici più insidiosi, l'ultima legione a difesa di quell'ideale che è Roma.

Nessun commento

Powered by Blogger.